Capocannoniere di Serie A: il genoano Piatek insidia il favorito CR7

Con la pausa del campionato e gli Azzurri impegnati in una sfida decisiva contro la Polonia in Nations League, la classifica dei marcatori di Serie A vede a sorpresa il genoano di nazionalità polacca Krzysztof Piatek guardare tutti dall’alto in basso, con le sue 9 reti in 7 presenze.

All’esordio nella massima serie italiana e pagato poco più di 900.000 euro dal club di Preziosi nella scorsa sessione di mercato estiva, l’attaccante classe 1995 è divenuto in poco tempo l’oggetto del desiderio delle big italiane, con Juve e Napoli pronte a fare proposte indecenti al Grifone.

Il suo clamoroso exploit sembra quindi aver sparigliato le carte in tavola, col favorito dei pronostici d’inizio stagione CR7 attualmente messo in ombra da questo straordinario bomber polacco.

Andiamo quindi a vedere quali sono le previsioni per il titolo di capocannoniere di Serie A, analizzando la classifica attuale dei marcatori e stilando una rosa dei papabili favoriti.

Cristiano Ronaldo ancora favorito su Piatek

Nonostante il digiuno prolungato nelle prime giornate di campionato e il prepotente esordio di Piatek, l’ex madrileno è comunque al primo posto nella classifica dei bookmakers, con quote che lo vedono ancora favorito per la conquista dello scettro di re dei bomber.

Tuttavia la distanza tra i due non è così abissale come possa sembrare, sinonimo che la fiducia nel giovane attaccante del Genoa è comunque alta.

Agli occhi degli esperti CR7 sembra quindi essere una vera e propria certezza, visto il suo impressionato score della scorsa stagione il Liga spagnola e il suo palmares, che vanta ben 5 Champions League conquistate in carriera; attenzione però alla fame di gol del giovane Piatek, che a detta di tutti potrà mettere in ombra anche un mostro scaro come Robert Lewandowski all’interno delle gerarchie della Polonia.

Ciro Immobile: un avvio di stagione complicato

Al terzo gradino del podio troviamo invece un nome italiano, vale a dire quello del laziale Immobile, che l’anno scorso, con 29 gol, si è aggiudicato a pari merito con Icardi il titolo di capocannoniere.

L’avvio del giocatore campano tuttavia non è stato dei più rosei con la maglia della Lazio, con una squadra che non ha ancora trovato il giusto ritmo nelle gambe, ma soprattutto quella mentalità vincente e spregiudicata che la ha caratterizzata lo scorso campionato.

Icardi ritrova la via del gol e si lancia verso la top 3

Anche per Maurito l’inizio di stagione è stato complicato, con un digiuno che si è risolto sol dopo la sfida contro il Tottenham in Champions, che ha dato il via a 3 gol realizzati in campionato in 6 presenze, bottino che attualmente lo relega però al nono posto della classifica dei cannonieri.

Chissà se col passare delle giornate il capitano interista riuscirà a risalire la china fino al primo posto in classifica?

Il Pipita scatenato con la nuova magia del Milan

L’aria di Milanello sta facendo sicuramente bene a Gonzalo Higuain, che in 5 presenze ha segnato 4 reti con la maglia rossonera e che ha trascinato i suoi anche nella delicata sfida contro l’Olympiacos in Europa League.

Un segnale di forma e di fame di successi che sicuramente è ben visto dai bookmakers, che lo inquadrano più o meno con le stesse quotazioni di Icardi per la conquista del titolo di capocannoniere.