Come ristrutturare la cucina

Ci sono diversi modi per dare un nuovo tocco alla cucina e renderla più moderna. Chi è in cerca di una nuova disposizione per la cucina spesso opta per l’open space. Vediamo di che si tratta e come realizzarlo.

Che cos’è un open space

L’open space è un ambiente unico dove si trovano cucina e soggiorno. È sufficiente abbattere la parete che divide i due spazi per creare un ambiente unico, aperto. È un sistema che oggi vien molto utilizzato e no è raro avviare lavori di ristrutturazione per realizzare un open space, ispirato un po’ ai loft. El cucine diventano parte integrante del soggiorno e possono comunque essere un po’ divise con un paio di lavoro tipo isola, per esempio. Creare un open space è la soluzione ottimale se gli ambienti sono un po’ stretti. Quando cucina e zona living hanno una metratura risicata, fonderli aiuta ad avere più spazio. Non solo più spazio effettivo ma soprattutto sembra di avere più spazio grazie all’eliminazione dei muri divisori che aprono la vista. In tale maniera. Lo spazio sembrerà più ampio di quello che è in realtà e la differenza rispetto a prima è abissale.

Come arredare un open space

Fatta la parte strutturale di un open space, resta il problema di come arredare in modo che risulti uno spazio coesivo e unico. Molti fanno l’errore di dare uno stile diverso all’angolo cucina e al living ma si devono invece scegliere arredi unici che continuano da una stanza all’altra. Ci sono oggi diverse soluzioni che permettono di farlo. Gli arredi per le cucine sono più moderni e diventano perfetti anche nel living. Meglio evitare armadi e mensole con maniglie e ante decorate preferendo pianali lisci senza interruzioni. I colori devono essere neutri magari con un tocco di colore molto accesso. L’effetto color block si usa molto ed è adatto sia alla cucina che al soggiorno. Lo stile che oggi si usa di più per arredare un open space è il moderno ma nulla vieta di adottare uno stile differente.