Come si organizza una ristrutturazione

Quando si è alle prese con una ristrutturazione edilizia ci sono diversi decisioni che si devono prendere. Ecco allora in fila quali sono gli step più importanti per avere alla fine un ambiente rinnovato, funzionale e anche bello da vedere.

Interventi di impiantistica

Prima di pensare a qualsiasi tipo di lavoro si deve definire quali siano gli interventi di impiantistica. È facile che una casa da ristruttura abbia bisogno di un nuovo impianto elettrico, idraulico, di termosifoni, nuovi sanitari etc. Prima di pensare allo stile, si deve rendere l’abitazione funzionale e a norma secondo le ultime normative uscite. Una casa che non ha nuovi impianti ma solo un nuovo stile non sarà funzionale e pratica altrimenti.

Definire gli spazi

Ci sono più modi per dare nuova vita a un ambiente ma l’importante è definire ben il progetto. Inutile avviare ristrutturazioni edilizie senza avere idea di che cosa fare poi. La ristrutturazione deve esser eseguita con un progetto molto preciso che punti in una direzione. Per tanto, prima di iniziare i lavori è necessario definire quali saranno gli spazi e come saranno organizzati. È il caso di avere già un’idea di quale sarà lo stile al fine di definire ulteriori dettagli. Si dovrà decidere se abbattere una parte per fare un open space tra cucina e living oppure se demolire la vasca da bagno per installare un nuovo box doccia. Sono dettagli che la ditta di ristrutturazioni deve sapere per dare un’idea di quale sarà il costo.

Scegliere uno stile

Dopo aver definito come si distribuisce lo spazio, si deve un po’ decidere quale sarà lo stile generale o anche di ogni ambiente, è un passo fondamentale perché la scelta del pavimento spesso va di pari passo con quello dello stile. Non si può pensare di posare un pavimento qualsiasi e poi arredare con uno stile piuttosto che un altro poiché per ogni scelte di stile ci vorrà un pavimento preciso.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.ristrutturazioniediliroma.com