Concentrazione in ufficio: come migliorarla ed evitare le distrazioni

Uno dei principali nemici della produttività è sicuramente la mancanza di concentrazione. Per aumentare l’efficienza sul luogo di lavoro occorre eliminare tutte le distrazioni. Ormai è risaputo che la concentrazione è estremamente limitata, come dimostrato dai tanti studi e ricerche sul tema. Con l’avvento della tecnologia ogni persona è bombardata da moltissimi stimoli spesso digitali e ciò ha portato a una riflessione sulla capacità di mantenere l’attenzione sul posto di lavoro anche nella vita di tutti giorni.

Per ora, vediamo di darti alcuni consigli per quanto riguarda la concentrazione in ufficio dove tra e – mai, telefonate, riunioni, messaggi, chat e anche social network le distrazioni abbondano e la produttività diminuisce. Scopri quindi come migliorare l’attenzione sul posto di lavoro.

Togli le notifiche

Ovviamente, per lavorare e concentrarti sarebbe opportuno spegnere del tutto i dispositivi elettronici, in particolare quelli personali. Negli ultimi anni esiste però una sorta di tolleranza da parte degli uffici per quanto riguarda l’uso dei dispositivi personale sul posto del lavoro. Un buon suggerimento potrebbe essere quello di spegnere per un paio di ore al giorno il tuo smartphone per svolgere compiti di maggiore rilevanza.

Se proprio non riesci a lavorare senza avere accanto il telefono smartphone, elimina le notifiche. Ogni volta che lo smartphone suona e vibra, spezza la tua concentrazione e ti fa perdere il filo del discorso. Sarebbe opportuno disattivare le notifiche da ogni dispositivo elettronico che utilizzi in ufficio, soprattutto quando partecipi riunioni, conferenza, video call o semplicemente hai bisogno di concentrazione per portare a termine compito particolarmente difficile. In alternativa, prova a togliere la suoneria e la vibrazione impostando il cosiddetto “mute” così controlli il tuo telefono personale solo come ricompensa per aver terminato un compito.

Fai un piano d’azione

A fine giornata oppure appena arrivato in ufficio al mattino, dovresti dedicare qualche minuto a stilare un piano d’azione che divida i compiti durante la giornata. È un esercizio che ti aiuta a individuare ed evidenziare le priorità. Eviterai di lasciare incompiuti dei compiti che ti creano uno stato di ansia; ma adottando un buon metodo organizzativo più funzionale, ti tieni in carreggiata senza lasciare nulla indietro.

Limita il multitasking

Attenzione al multitasking perché aumenta la distrazione e limita la capacità di portare a termine I tuoi compiti quotidiani. Se fai più cose contemporaneamente, I risultati sono deludenti e scarsi. Nonostante oggi sia una modalità richiesta sul luogo di lavoro, la produttività aumenta se ti concentri su un compito per volta.

Questo punto è abbastanza legato a quello precedente poiché il piano di azione ti aiuta a portare a termine un compito per volta. Inoltre, perdi anche tempo nel passare da un’operazione all’altra perché devi raccogliere e processare da zero tutte le informazioni importanti per svolgere quell’azione. Per esempio, i consigli per la scelta dell’aspirapolvere giusto necessitano di qualche minuto e non puoi seguirli mentre rispondi al telefono o scrivi una e-mail.