Vacanze in primavera / inizio estate: perché è il periodo migliore in assoluto

Conviene assolutamente andare in vacanza nel periodo primaverile o inizio estate perché ancora non ci sono troppi turisti che affollano i diversi luoghi di villeggiatura, si trovano prezzi più conveniente per tutti i servizi dal pernottamento al noleggio sdraio e il clima non è ancora torrido come a luglio e agosto. Scopri le mete più belle per le tue vacanze su www.vacanzeblog.it

Nessuna orda di turisti che affollano ogni luogo

Una delle principali ragioni per cui andare in vacanza a primavera / inizio estate è legata alla poca gente. Infatti, in questi periodi non ci sono ancora folle di turisti che rendono pressoché impraticabili i tanti luoghi di villeggiatura. In alta stagione, capita davvero spesso di non trovare un posto tranquillo dove passare qualche ora di relax. In tanti percorrono pinete e scarpinate tra gli scogli per trovare un angolo di paradiso, ma poi all’arrivo si scopre che è già occupato. Tutti i luoghi più ambiti dove le spiagge con sabbia dorata e acqua cristallina sono prese d’assalto dai rumorosi turisti che rovinano l’atmosfera.

Chi è alla ricerca di pace e relax dovrebbe andare in vacanza durante la bassa stagione così da non doversi svegliare all’alba per riservarsi quel bellissimo angolo di spiaggia. Code lunghissime per entrare nei musei e nei siti di interesse si intensificano durante la cosiddetta alta stagione, mentre è più facile visitare luoghi di interesse storico e geografico durante le vacanze di pasqua.

Tutti i servizi a prezzi più bassi e convenienti

Altro punto a favore delle vacane in bassa stagione sono i prezzi più concorrenziali. Infatti, durante l’alta stagione i costi di qualsiasi tipo di servizi lievitano. Gli hotel, gli alberghi, i B&B etc. hanno un costo inferiore se si prenota durante la bassa stagione. Anche i prezzi di noleggio di ombrelloni, sdraio, lettini etc. sono più bassi a primavera e inizio estate senza così spendere troppo. Lo stesso vale per i bar e i ristoranti che con l’arrivo dei turisti aumentano un po’ i prezzi per incrementare le entrate. È facile che anche gli ingressi ai parchi divertimenti crescano con l’arrivo del mese di luglio e agosto.

Soprattutto le famiglie, hanno maggiore convenienza ad andare in vacanza durante la bassa stagione così da poter spendere poco. In questo modo, non si deve rinunciare a nulla e si rientra a casa senza il conto corrente in rosso. Insomma, andare in vacanza durante la bassa stagione aiuta a spendere davvero molto meno. Con lo stesso budget di una vacanza di una settimana in alta stagione, si riescono a fare ben 15 giorni di vacanza in bassa stagione.

Un clima piacevole e non troppo afoso

Tra i molti motivi per cui preferire la bassa stagione per andare in vacanza c’è anche il clima. Più a sud si va durante il mese di luglio e agosto, più il caldo diventa intenso e, a tratti, addirittura insopportabile. Durante le ore centrali della giornata si deve restare chiusi dentro per evitare di pendersi un’insolazione. Il clima è più piacevole e meno afoso durante l’inizio estate, invece.