Pozzo nero: che cos’è, come funziona e come si pulisce

Questa è una breve guida che indica che cos’è un pozzo nero, come funziona e come vien fatta la sua pulizia.

Che cos’è e come funziona

Ci sono delle situazioni in cui non è possibile collegarsi alla normale rete fognaria. L’abitazione può, infatti, trovarsi in una zona isolata non raggiunta dalle fognature pubbliche, in alti casi, può capitare che la rete fognaria sia poco sviluppata e perciò non riesca ad essere capillare e raggiungere oggi punto. In ambo i casi la soluzione per gli scarichi di casa si trova grazie al pozzo nero si tratta di una vasca che viene interrata a un metro di distanza dall’abitazione e a un metro di profondità con lo scopro di raccogliere le acque di scarico domestiche. Questo vuol dire che tutti gli scarichi di casa confluiscono in questua cisterna che ha solo condotte in entrata. Il pozzo nero si riempie un po’ per volta con l’acqua e i residui che arrivano dall’abitazione. Non ci sono condotte che lo svuotano perciò è necessario intervenire in un altro modo.

Come viene pulito

Quando l’acqua dentro al pozzo nero arriva a un certo livello, è necessario chiamare degli esperti per le operazioni di pulizia e svuotamento. Ci sono delle botole di ispezione o dei pozzetti che permettono di verificare il livello raggiunto dall’acqua dentro al pozzo.  Se il pozzo è quasi pieno, si deve subito chiamare per svuotarlo onde evitare degli sversamenti di liquami nel terreno. Come prima cosa, si utilizzo una autocisterna con lo scopo di prelevare tutta al parte liquida contenuta nel pozzo. Quando il pozzo è stato svuotato va pulito dai fanghi che si sono depositati sul fondo e sulle pareti. Per questa seconda fase, si utilizzano dei getti di acqua pressurizzata che riescono a staccare i fanghi sedimentati dalle pareti. Non è possibile procedere da soli con la pulizia del pozzo dato che è un lavoro che richiede certe attrezzature.

Per info e / o prenotazioni: www.autospurgo-roma.info