Cristallo per il box doccia: quale scegliere

Ci sono divere tipologie di vetro che si possono scegliere in vetreria Roma come box doccia. Realizzare un box doccia su misura è davvero molto facile e per farlo basta scegliere il tipo di vetro e poi i professionisti si occupano di tutto il resto.

Il vetro cincillà

Il vetro detto cincillà è un a tipo particolare di vetro che è ancora usato anche se molto meno rispetto al passato. Questo tipo di vetro ha una superficie a rilievo un po’ in 3D come se fosse il manto di questo piccolo roditore. Si usa per i vetri delle finestre del bagno in maniera da impedire di vedere dentro da fuori ma anche per il box doccia. È una soluzione valida ma un po’ anni 80 che oggi si vede sempre meno.

Il vetro trasparente

Il vetro trasparente è quello più utilizzato in assoluto per realizzare i lati del box doccia. È un vetro che viene reso più resistente grazie a diversi processi: il vetro viene temprato ad alte temperature e poi raffreddato di colpo. Il vetro del box doccia spesso ha più strati per impedire che si infranga. Il vetro trasparente è molto bello da vedere ma si deve sottoporre anche al trattamento anti calcare altrimenti i residui di acqua che restano sul vetro dopo la doccia lo macchiano. Qualsiasi forma per il box doccia è possibile, anche quella rotonda perfetta per un box angolare.

Il vetro opaco

In vetreria Roma può essere richiesto per il box doccia anche il vetro opaco. Si tratta di un vetro che ha una superfice che no permette di vedere chiaramente oltre si usa molto per i box doccia. Ultimamente, si vede un mix tra vetro opaco e trasparente per creare degli effetti molto belli da vedere. una striscia di vetro opaco viene spesso messa nella parte centrale del cristallo della doccia in maniera da coprire un po’ il copro. Spesso è una soluzione che si utilizza presso centri estetici, palestre e altri luoghi con la doccia in comune ma no esclusivamente.